You are here

Susan addestramento di una schiava tickling(solletico)

Submitted by blogbdsm on Sat, 09/08/2018 - 11:04

 

Dopo la festa Cole mi portò a casa a bordo della sua Jaguar.

 

“Sei mai stata su una Jaguar”

“No signore” risposi

“Questa è una bestia, lasciami fare un piccolo esperimento per mostrartelo”, ma non era una domanda, era un affermazione…

Fece alzare la macchina su due ruote, poi frenò e l’auto torno su quattro ruote e mi ha detto”Cagnetta sai io non sono un bravo autista, eppure la macchina si è impennata lo stesso in un modo da farmi sembrare un pilota”, poi vedendo la mia faccia spaventata mi disse”Spero di non averti spaventata cagnetta”

“non serve che mi chieda scusa signore, ho trovato il viaggio davvero elettrizzante” dissi per fargli capire che avrei fatto qualsiasi cosa per lui.

Poi si diresse verso la via in cui abito e imboccò il vialetto che dà accesso all’edificio, lo invitai ad entrare nell’appartamento e ovviamente accettò, lo feci perché sapevo che Bess era tornata a casa a trovare i suoi genitori per il fine settimana. Il mio appartamento non era di lusso, ma era dignitoso e pulito, Cole salì senza fare osservazioni portando con sé un piccolo borsone.

 

“Credo che delle persone normali penserebbero che è pazzesco quello che noi facciamo” osservò Cole.

“per me lo è e non è” dissi per rassicuralo che volevo assolutamente questo.

Poi mi ordinò di togliermi tutti i vestiti cosa che feci prontamente e mi chiese:”E’ questa la tua camera da letto?”, “Si” risposi.

Gettò la sacca sul letto e prese una benda “Metti questa cagnetta” mi disse”. Improvvisamente mi sentii un po’ traballante non avendo gli occhi che mi aiutassero a mantenere il controllo.

Sentii le sue mani scorrere lungo i capelli, attraverso le guance, toccarmi il collo fino a giungere fino ai capezzoli, la cosa era veramente sensuale.

 

“Dominazione e sottomissione non sono solo fruste e catene, ma afferiscono anche alle sfera della psiche e alla capacità di comprendere la natura reciproca dei corpi e di ciò che trovano sessualmente stimolante” mi disse mentre pizzicava un capezzolo con le unghie.

 

“Si signore sono d’accordo con lei”

 

L’ho sentito poi frugare nella borsa ed estrarre qualcosa , poi sentii che era una piuma che passò sotto le ascelle, lungo le mammelle, poi scese lungo le cosce e rimasi quasi senza fiato quando passò con la piuma sull’interno delle mie cosce e dissi “Signore questo solletico” e lui mi mise la mano sulla bocca.

 

“Cagnetta non parlare” mi ammonì, continuando a farmi il solletico fino alle piante dei piedi. Sapevo che non potevo parlare senza il suo permesso, ma per quanto ancora non sarei riuscita a ridere, il solletico mi stava facendo impazzire, mi morsicai il labbro per evitare di mettermi a ridere”

 

“Vedi cagnetta la dominazione può assumere una moltitudine di forme, non solo il dolore, io posso esercitare il mio controllo su di te in una moltitudine di modi”

“Si, Signore” dissi

“Sai cosa ti serve cagnetta” mi disse sapendo già la risposta

fece un sorriso e mi disse”sarebbe qualcosa come questo? grattandosi un unghia sul mio clitoride”

E’ come se avesse acceso un fiammifero, la cosa mi fece avere un orgasmo violento, poi mi tolse la benda.

Cole era visibilmente contento, infatti mi disse”Non ero sicuro che avresti reagito in modo così istantaneo al mio tocco”