You are here

Cinquanta sfumature di grigio rimane cinquanta sfumature di cazzate

Submitted by blogbdsm on Fri, 09/04/2015 - 11:11

Più di qualcuno e soprattutto di qualcuna mi chiede se dopo l'uscita dei due seguiti di cinquanta sfumature e della storia vista dalla parte di lui ho cambiato idea: la risposta è no e ritengo ancora valido il commento che scrissi qualche tempo fa che ripropongo tale e quale:

Visto che tanti di voi mi chiedono di dre cosa ne penso, mi sono deciso di accontentarvi e di dire cosa penso del successo letterario pseudo BDSM del momento: le famose(purtroppo) sfumature di grigio. Prima di entrare nel dettaglio sul contenuto bisogna dire una cosa è un libro veramente scritto con i piedi dal punto di vista del lessico usato e del puro stile letterario, da puro bestseller da quattro soldi quale in effetti è. Detto questo mi soffermerei su un aspetto e mi farei una domanda.Perchè questo libro attira tanto e ha attirato soprattutto tante lettrici? forse ha toccato un nervo scoperto e forse leggere un libro accettato dal pubblico e delle classifiche rende più facile l’esplorazione di temi a cui si aveva paura ad avvicinarsi? a voi l’ardua risposta. Tornando al romanzetto in questione la storia è noiosa e incentrata sui luoghi comuni più biechi, ho saltato più di qualche pagina senza perdere per nulla il filo della pseudo storia e questo la dice tutta sulla qualità del romanzo: lui è ricco e superfigo lei scema e imbranata(ma non vi siete stufati di queste banalità.) l’evoluzione dei personaggi è ancora peggio, lei da verginella si trasforma in ninfomane pluriorgasmica che decide di darsi al “BDSM” perchè si innamora dell’uomo sbagliato, lui da premuroso corteggiatore usa frasi che dovrebberlo connottarlo come un superduro(credibilità a mille), in compenso per farci capire i personaggi e descriverli meglio l’autrice non fa nulla. in conclusione se questo romanzo è servito ad avvicinare persone al BDSM ben venga, ma per il resto è degno di un romanzetto di Harmony.

novice slave picture