You are here

come capire di essere una schiava

Submitted by blogbdsm on Sat, 11/12/2016 - 13:38

la figura della schiava è più complessa di quella che potrebbe apparire a prima vista. Chi non conosce il bdsm spesso pensa che le caratteristiche della personalità di una schiava siano quelle della tendenza al masochismo, del bisogno di essere comandata e

la necessità di trarre piacere dal dolore. Caratteristiche che sono certo presenti, ma non del tutto esaustive e totalizzanti.

Quella della schiava è sicuramente un indole naturale, una disposizione dell'anima che difficilmente riconducibili a un elenco prestabilito.Ci sono però delle emozioni, dei desideri che permettono di capire la tendenza di una donna ad essere una schiava in un rapporto bdsm.A mio modo di vedere prima del trarre piacere dal dolore, prima della ricerca di un uomo dominante, la caratteristica che denota maggiormente una schiava è il bisogno di appartenere.Definire cosa significa bisogno di appartenere è complesso. La schiava sceglie, decide, desidera più di ogni altra cosa di appartenere al suo padrone. E' da questo punto di partenza che prende avvio il bdsm, infatti solo se scegli di appartenere puoi donare completamente te stessa, solo scegliendo di appartenere, puoi trarre godimento e soddisfazione dall’essere in balia del proprio padrone. Dall'appartenere e dall'appartenenza che conseguono poi tutte le caratteristiche che ha una schiava in un rapporto bdsm come il bisogno di ubbidire il proprio padrone, la soddisfazione nell’eseguirne gli ordini e realizzarne i desideri, il bisogno di essere dominata e quello di appagare il proprio padrone. Compiacere, adorare, essere una proprietà del proprio padrone saranno brame a cui una schiava tenderà costantemente.Dopo aver definito l'appartenenza si può parlare delle altre caratteristiche peculiari di una schiava come un attrazione a volte davvero innata di una schiava per alcuni giochi usati in ambito BDSM o più semplicemente il turbamento che si prova anche solo all’idea di essere legata. Ci sono poi desideri distintivi che accomunano molte schiave come l’eccitazione erotica che genera da una punizione, il bisogno di essere punita, la necessità di porsi ad un livello inferiore, l’indole masochista, il bisogno di rinunciare al proprio volere. Sottoporsi a pratiche più o meno dolorose per trarne piacere, sottomettere anima e corpo al proprio padrone completano il quadro.

Ogni schiava aggiungerà a queste caratteristiche quelle proprie derivanti dalla propria personalità e dal proprio modo di essere.