You are here

racconti erotici

Gioia nell'abisso della sottomissione 5

Submitted by blogbdsm on Wed, 09/02/2015 - 09:32

Trascorsa l'ora di umiliazione pubblica in cui Mustafà aveva portato in giro per la città Gioia in quel modo indecente, la riaccompagnò a casa dove come anticipato in precedenza avrebbe dovuto ripagarlo per essersi prestato ad accompagnarla in quella mattinata di compere.

Gioia nell'abisso della sottomissione 4

Submitted by blogbdsm on Wed, 09/02/2015 - 09:29

l'indomani mattina feci arrivare a casa di Gioia Mustafà un immigrato senegalese che utilizzavo per curare i rapporti con le mi schiave, quando non ritenevo opportuno farlo in prima persona. Per questi servizi Mustafà non era pagato un granchè e lo faceva come secondo lavoro per arrotondare in compenso gli concedevo di praticare la sottomissione delle schiave di cui si occupava per me.

Gioia nell'abisso della sottomissione 3

Submitted by blogbdsm on Wed, 09/02/2015 - 08:57

Il pomeriggio seguente come concordato in discoteca con Gioia e il fidanzato mi recai a casa dei due per sottoporli alla loro prima sessione nella quale Federico non era più il suo fidanzato, ma solo un mio schiavo( e in particolare un cuckold) e lei Gioia era solo una mia schiava. All’appuntamento mi recai con tutta una serie di oggettistica: fruste di diverso tipo e conio, mollette, anelli delle tende, attaccapanni di quelli che si usano per appendere le gonne, vari utensili per la cucina e per la casa che possono avere un adattamento bdsm, una cintura di castità per lui e molto altro.

Gioia nell'abisso della sottomissione 2

Submitted by blogbdsm on Wed, 09/02/2015 - 08:50

Dopo il primo incontro con Gioia durante il quale mi aveva parlato di lei, delle sue tensioni, delle sue pulsioni, dell'intesa sessuale col suo fidanzato, dell'insoddisfazione sessuale reciproca, dei tradimenti che gli aveva fatto e che lui conosceva , decisi che il primo passo per un addestramento che portasse Gioia a essere una schiava oltre che nel corpo anche nella mente doveva essere un incontro anche col fidanzato in una situazione in cui quello che mi aveva raccontato fosse diventato evidente e plastico.

Gioia nell'abisso della sottomissione 1

Submitted by blogbdsm on Wed, 09/02/2015 - 08:46

Gioia è una ragazza Toscana, una mia assidua lettrice. La nostra conoscenza è cominciata per via dei suoi commenti ai miei racconti che inizialmente erano molto brevi ed asciutti con frasi come scrivi dei bei racconti complimenti.

Profumo di Dafne da Mistress a Schiava 10

Submitted by blogbdsm on Wed, 09/02/2015 - 07:34

il giovedì successivo all’uscita dall’ufficio, Profumo di Dafne trovò una Porsche Cayenne ad aspettarla. Venne fatta sedere nella parte posteriore della macchina dove c’era una donna che non aveva mai visto né conosciuto prima che si era presentata come Mistress Jane. Nella parte anteriore della macchina invece c’era Master Jack con l’autista che le fece presente che durante il viaggio sarebbe stata testata.

Profumo di Dafne da mistress a schiava 9

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 19:13
La prova della terribile punizione con il legno di bambù sulle sue terga fu per Profumo di Dafne una prova terribile, sia dal punto di vista del dolore fisico che non le consentiva di sedersi per le piaghe presenti sul sedere sia da quello psicologico: una donna imprenditrice come lei da sempre abituata a comandare sia in casa che in famiglia, mai si sarebbe aspettata di essere umiliata in quel modo.

Profumo di Dafne da mistress a schiava 8

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 18:38

 

Master Jack aveva fissato per sabato in una grande villa fuori città la punizione  Profumo di Dafne per aver osato lenire il dolore della passerina senza il suo permesso. L’ordine che il master aveva dato a Profumo di Dafne non le faceva presagire nulla di buono: le era stato ordinato di radunare e invitare per l’occasione tutti quelli che erano stati i suoi schiavi quando faceva la mistress. L’umiliazione di invitare coloro che l’avevano servita, riverita che erano stati usati come zerbini, cessi e il cui unico scopo nella vita era farla godere era tremenda.

Profumo di Dafne da mistress a schiava 3

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 18:09

Profumo di Dafne fu sconvolta dall’incontro con l’amministratore dell’amministratore delegato della società che forniva il gasolio, infatti era vero che la sua azienda era finanziariamente solida, ma di certo sarebbe stato difficile riuscire a pagare il gasolio nei nuovi termini contrattuali e quindi presto sarebbero nati sicuramente problemi finanziair, mentre accettando la proposta dell’uomo le cose sarebbero sicuramente andate come dovevano andare.

il lento scivolare di una coppia verso l’abisso della sottomissione 14

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 13:03

La notte per le tre ragazze fu abbastanza tranquilla anche se le aspettava la punizione che Maria aveva promesso loro, ma ormai era assuafatte alla loro condizione e il fatto di poter per una volta dormire tranquillamente le aveva rese felici o perlomeno non preoccupate e trascorsero sonni abbastanza tranquilli.

Pages

Subscribe to RSS - racconti erotici