You are here

padrone

il lento scivolare di una coppia nell’abisso della sottomissione 17

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 13:56

Dopo quello che era stato l’addio ufficiale o meglio la presa d’atto che con la situazione di schiavitù in cui si erano venuti a trovare il loro matrimonio era finito, arrivò la mattina in cui Ivana insieme alle sue altre compagne di sventura avrebbero proseguito il loro addestramento come schiave, mentre quello che era stato suo marito si sarebbe trasformato nel loro aguzzino, infatti Marco la mattina seguente seguendo le indicazioni di Mistress Maria e di suo marito sarebbe diventato il loro master per questo periodo di addestramento trascorso il quale lui sarebbe diventato un master per

Diario di una schiava 15-16.01.2014

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 13:49

Ieri sono stata colta da un imprevisto: la mancanza di connessione, mi ha impedito di scrivere il mio diario, perciò non ho potuto esporre ciò che  come schiava ho fatto per esaudire i desideri del mio padrone, ma, visto che non volevo passare il mio penultimo giorno di astinenza senza incombenze ho ripetuto il compito di ieri anche oggi.

Diario di una schiava 12.01.2014

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 13:46

Quasi a metà: la fine del mio terzo giorno di astinenza, per ora il più duro di tutti. Sta mattina me la sono presa comoda, avendo avuto i medesimi problemi di insonni di venerdì sera, mi sono permessa di poltrire fino alle undici per recuperare qualche ora di sonno, quando finalmente mi sono decisa ad alzarmi mi sono fatta aiutare da un buon caffè e da una doccia rigenerante. La casa era sgombra, come ogni domenica, perché mio padre è solito dedicarla alla suo piccolo e a mio parere riprovevole hobbie: la caccia. Parte la mattina presto e torna la sera tardi.

diario di una schiava 11.01.2014

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 13:43

È per me il secondo giorno di questa settimana di davvero insopportabile astinenza. Questa mattina mi sono svegliata più tardi del solito, poiché la sera prima avevo impiegato davvero parecchio ad addormentarmi, solitamente le mie abitudini consistono nel coccolarmi con un bel bagno caldo e creme profumate e poi dedicarmi alla lettura per un po’ e prima di addormentarmi soddisfo le mie voglie toccandomi nella mia intimità. La mancanza di quest’ultima cosa mi ha tenuta sveglia e insoddisfata per molto.

fruste a due mani

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 13:07

 la Goassl è una grossa frusta dotata di un manico di legno di circa cinquanta centimetri che può avere decorazioni come non averle legato a una lunga coda di più di due metri in canapa(fruste  due mani)

Oriinariamente serviva ai pastori per governare le greggi al pascolo, viene utilizzata soprattutto in Svizzera, Austria e in Baviera.

fruste due mani

il lento scivolare di una coppia verso l’abisso della sottomissione 14

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 13:03

La notte per le tre ragazze fu abbastanza tranquilla anche se le aspettava la punizione che Maria aveva promesso loro, ma ormai era assuafatte alla loro condizione e il fatto di poter per una volta dormire tranquillamente le aveva rese felici o perlomeno non preoccupate e trascorsero sonni abbastanza tranquilli.

I vari tipi di frusta le fruste lunghe secondo capitolo

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 12:12

la frusta knut: un tipo di frusta che ormai non esiste più, lunga circa un metro e formata da un manico di legno a cui erano fissate o o più striscie di cuoio di lunghezza circa doppio rispetto al manico. Vi era una variante denominate grande knut con un manico di 60 cm e una coda in due pezzi articolati da un anello, di rispettivamente 120 cm e 60 cm.

il knut era impiegato soprattutto per le punizioni corporali un centinaio di colpi era sufficiente per uccidere la vittima nella versione standard, invece col grande knut ne potevano bastare anche una ventina.

i vari tipi di frusta primo capitolo le fruste brevi

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 12:07

la frusta nagaika:  la frusta dei cosacchi corta, piuttosto tozza formata da un manico rivestito in cuoio con una coda di cuoio intrecciato. Lo scopo principale era incentivare il cavallo.

Lo scopo principale era incentivare il cavallo, ma alcune varianti erano rese micidiali dall’avere la parte finale del manico in metallo, servivano per il combattimento corpo a corpo.

bdsm training quarto capitolo posizioni di base in cui tenere una schiava

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 11:53

Le posizioni in cui un padrone può tenere una schiava o uno schiavo possono essere molteplici e varie vediamo però di parlare qui di quelle di base.

 

1) schiava seduta

la schiava seduta davanti al master con una gamba piegata di fronte e l’altra piegata dietro le permette di tenersi in posizione senza troppa fatica.

bdsm training

2)schiava col collare

Pages

Subscribe to RSS - padrone