You are here

racconti erotici bdsm

il lento scivolare di una coppia nell’abisso della sottomissione 17

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 13:56

Dopo quello che era stato l’addio ufficiale o meglio la presa d’atto che con la situazione di schiavitù in cui si erano venuti a trovare il loro matrimonio era finito, arrivò la mattina in cui Ivana insieme alle sue altre compagne di sventura avrebbero proseguito il loro addestramento come schiave, mentre quello che era stato suo marito si sarebbe trasformato nel loro aguzzino, infatti Marco la mattina seguente seguendo le indicazioni di Mistress Maria e di suo marito sarebbe diventato il loro master per questo periodo di addestramento trascorso il quale lui sarebbe diventato un master per

Diario di una schiava 15-16.01.2014

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 13:49

Ieri sono stata colta da un imprevisto: la mancanza di connessione, mi ha impedito di scrivere il mio diario, perciò non ho potuto esporre ciò che  come schiava ho fatto per esaudire i desideri del mio padrone, ma, visto che non volevo passare il mio penultimo giorno di astinenza senza incombenze ho ripetuto il compito di ieri anche oggi.

Diario di una schiava 12.01.2014

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 13:46

Quasi a metà: la fine del mio terzo giorno di astinenza, per ora il più duro di tutti. Sta mattina me la sono presa comoda, avendo avuto i medesimi problemi di insonni di venerdì sera, mi sono permessa di poltrire fino alle undici per recuperare qualche ora di sonno, quando finalmente mi sono decisa ad alzarmi mi sono fatta aiutare da un buon caffè e da una doccia rigenerante. La casa era sgombra, come ogni domenica, perché mio padre è solito dedicarla alla suo piccolo e a mio parere riprovevole hobbie: la caccia. Parte la mattina presto e torna la sera tardi.

diario di una schiava 11.01.2014

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 13:43

È per me il secondo giorno di questa settimana di davvero insopportabile astinenza. Questa mattina mi sono svegliata più tardi del solito, poiché la sera prima avevo impiegato davvero parecchio ad addormentarmi, solitamente le mie abitudini consistono nel coccolarmi con un bel bagno caldo e creme profumate e poi dedicarmi alla lettura per un po’ e prima di addormentarmi soddisfo le mie voglie toccandomi nella mia intimità. La mancanza di quest’ultima cosa mi ha tenuta sveglia e insoddisfata per molto.

il lento scivolare di una coppia nell’abisso della sottomissione 16

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 13:41

Ivana e Marco con le loro compagne di sventura vennero scortati durante l’itinerario dall’aereoporto alla villa di mistress Maria e del marito da una giungla di guardie private che subito  fecero capire loro che non avevano nessuna possibilità di fuggire in quanto avevano corrotto le autorità locali di polizia, cosa che peraltro non era stata molto difficile dato il mancato pagamento dello stipendio a questi da parte dello stato greco.

il lento scivolare di una coppia verso l’abisso della sottomissione 15

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 13:39

Una volta preso possesso delle loro proprietà Maria e il marito portarono i loro nuovi schiavi Ivana, Marco, Luana, Carolina, Jessica e Jeniffer in un albergo romano dicendo loro che la sera li porteranno a cena in uno dei migliori ristoranti di Roma e che poi l’indomani sarebbero partiti per la loro destinazione di schiavitù: la villa che avevano comprato in un isola greca.

il lento scivolare di una coppia verso l’abisso della sottomissione 14

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 13:03

La notte per le tre ragazze fu abbastanza tranquilla anche se le aspettava la punizione che Maria aveva promesso loro, ma ormai era assuafatte alla loro condizione e il fatto di poter per una volta dormire tranquillamente le aveva rese felici o perlomeno non preoccupate e trascorsero sonni abbastanza tranquilli.

il lento scivolare di una coppia verso l’abisso della sottomissione(13)

Submitted by blogbdsm on Tue, 09/01/2015 - 11:59

Ivana, Francesca e Marta una volta riaccompagnate nei loro alloggi pensavano che il peggio fosse passato e che quello che avevano subito fosse  stata solo una brutta esperienza, ma da guardare  al passato.

Le cose non stavano affatto cosìperò,  e la serata era solo agli inizi, infatti dopo qualche ora furono richiamate nell’immenso salone della villa e Peter in persona  disse che ognuna di loro sarebbe stata assegnata a ciascuno dei suoi ospiti e con lui o lei avrebbe passato la notte.

Pages

Subscribe to RSS - racconti erotici bdsm